• Blogarzone

Sei gonfia o sei grassa?



Alzi la mano chi, dopo aver trascorso una serata all’all-you-can-eat o a volte anche semplicemente mangiando una pizza e bevuto una birretta, ha constatato che la bilancia il giorno dopo segnava un chilo in piú?


Vedo molte mani alzate! 


Ed in effetti è qualcosa che accade frequentemente e che spesso le clienti mi riferiscono allarmate e quindi oggi ho deciso di parlarne soprattutto per sedare qualsiasi preoccupazione. 

Se ci pensate bene, è davvero improbabile che il corpo nel giro di 24 ore riesca ad accumulare un chilo di grasso!


E allora cosa scatena un cosí veloce aumento di peso?


Non grasso, ma ACQUA!

E’ proprio l’acqua a determinare le oscillazioni piú rapide sul nostro peso e spesso le interpretiamo erroneamente come variazioni di grasso.


E’ molto importante non confondere il grasso con il gonfiore ed imparare a riconoscere le due differenti situazioni.


Il senso del gonfiore può avere cause molto diverse tra loro, che vanno dallo stile di vita scorretto ad un’alimentazione sbagliata, dall’intolleranza alimentare all’allergia, da uno scompenso ormonale alla ritenzione idrica. 


Qualsiasi sia la causa, il ristagno di liquidi è sempre una reazione di difesa dell’organismo. Ad esempio, nel caso della nostra pizza, il corpo reagisce allo stato infiammatorio (causato da una probabile intolleranza alla farina o al lievito) trattenendo liquidi.


Oltre a situazioni estemporanee come una pizza o una cena un po’ pesante, la sensazione di gonfiore puó cronicizzarsi quando la causa è dovuta ad uno stile di vita non appropriato. E quando parlo di stile di vita intendo non solo l’alimentazione, ma anche tante (troppe) abitudini sbagliate come, per esempio, la sedentarietà, il fumo e lo stress.


Sono tutte condizioni che spingono l’organismo a reagire trattenendo acqua.


La buona notizia è che con pochi accorgimenti ci si può sgonfiare anche velocemente.


Sembra quasi un paradosso, ma sapete qual’è la cosa che piú di tutte ci fa sgonfiare e perdere acqua? 


BERE ACQUA!


Bere 2 litri di acqua ogni giorno è una pratica che tutti dovrebbero praticare. 


Tra i numerosi benefici dovuti alla corretta idratazione ce n’è anche uno inaspettato: la perdita di peso! Infatti l’acqua aumentando il senso di sazietà e potenziando il metabolismo è uno dei principali fattori acceleranti per ritrovare il peso forma.


Un accorgimento importante è di fare attenzione a quando bere.


Meglio bere lontano dai pasti per smorzare il desiderio di cibo. Questo fa in modo che ci si senta più pieni e si mangi quindi di meno.


Ecco un piccolo promemoria per regolarsi su quanto e quando bere:


• 1 tazza di acqua (meglio calda) la mattina appena svegli, dopo aver pulito la lingua e il cavo orale. Questo è l’opposto del caffè a letto. ☺

• 1 litro tra colazione e pranzo

• 1 litro tra pranzo e cena


L’importante è non introdurre troppa acqua durante i pasti, perché rallenta la digestione e non finisce nelle cellule, ma annacqua i succhi gastrici.


E adesso qualche consiglio su quale acqua scegliere:


• Oligominerale

• Senza anidride carbonica

• Con residuo fisso basso: 14 – 15, massimo 20 mg (il residuo fisso è ciò che rimane dopo l’ebollizione a 180°)

• Con pH almeno pari a 7

• Con basso contenuto di sodio

• Proviene da fonte certificata

• In bottiglia di vetro


Buona idratazione a tutti!




29 visualizzazioni
  • Grey Instagram Icon
  • bongarzone facebook
  • Twitter Stefano Bongarzone
  • youtube stefano bongarzone

© 2023 by Blogarzone. Proudly created with B•Creative