• Blogarzone

Come curare il raffreddore? Ecco 3 rimedi naturali veloci

Ormai siamo in pieno inverno e, ahimé, siamo circondati da persone raffreddate o con l’influenza. È quindi davvero importante sapere cosa fare per difendersi!

Come curare il raffreddore? Il raffreddore, anche se non ci sdraia a letto, è comunque molto fastidioso: il naso chiuso, gli occhi rossi e lacrimanti e una sensazione di stanchezza fin dalla mattina, rendono la giornata faticosa.

Si sa che è importante bere molto, stare al caldo, riposarsi appena possibile, e aggiungo che con queste 3 azioni veloci e facili che vi racconto oggi sarete in grado di farlo andare via in fretta.

La natura, come sempre, ci viene in aiuto, ma anche noi dobbiamo fare la nostra parte e quello che ci viene richiesto in questo caso è di essere molto veloci.

Il tempismo è la cosa più importante per bloccare efficacemente un raffreddore e le azioni che consiglio sono semplicemente 2:


Non sottovalutare i primi sintomi, anche quelli leggeri come piccoli brividi lungo la schiena, naso chiuso, un leggero mal di gola. Il più delle volte facciamo finta di niente ed invece è in quel momento che occorre agire senza aspettare che i sintomi si intensifichino.Avere a portata di mano i rimedi che servono. Quindi il suggerimento è di procurarseli in anticipo ed averli pronti in casa senza perdere tempo per comprarli.

Ecco le 3 azioni da fare subito in caso di primissimi sintomi di raffreddore.

Il lavaggio del naso (Jala Neti)

E’ una pratica antichissima legata alle abluzioni nell'hatha yoga.

E’ più facile di quello che state immaginando ed è una tecnica veramente potente perché serve a sciacquare il naso per decongestionarlo e liberarlo e soprattutto per sconfiggere "sul nascere" i virus.

Si pratica con un oggetto che si chiama “Lota” che assomiglia ad una piccola teiera che si può comprare comodamente online e che può essere in plastica o ceramica. Ecco come si usa:

Scaldare 1/2 litro di acqua depurata e aggiungi 1 cucchiaino di sale e tre gocce di olio essenziale di tea tree. Attendere che la temperatura del preparato sia calda, ma non bollente, in modo che non dia fastidio nel nasoVersare una parte dell’acqua nella Lota, che servirà per l’irrigazione della prima narice.Inserire delicatamente il beccuccio della Lota in una delle nariciPortare la testa in avanti e poi di lato per permettere all’acqua di scorrere da una narice all’altraRipetere il processo nell’altra narice e alla fine soffiare il naso con l’aiuto di un fazzoletto pulito, ma senza forzare troppo le narici.

Ci vogliono davvero solo 5 minuti e se farete questa pratica al mattino tutti i giorni fino alla scomparsa dei sintomi il vostro raffreddore non avrá la forza di arrivare.

E’ anche buona abitudine fare questo lavaggio una volta a settimana per mantenere una buona igiene del naso e prevenire tutte le malattie da raffreddamento.

La piccola raccomandazione è di non trascurare mai la pulizia della Lota: basta pulirla con sapone e acqua corrente e lasciare che si asciughi in un ambiente pulito e non polveroso.

Sfruttare la magia dello zenzero

Lo zenzero è una spezia davvero preziosa con tanti benefici per la salute che la scienza sta via via confermando. Infatti, la medicina naturale e popolare conosce da secoli lo zenzero come rimedio naturale portentoso.

Si tratta di una spezia che rivitalizza, ringiovanisce e ha un'azione a 360° sul nostro corpo. E’ anche un potente antinfiammatorio e decongestionante quindi lo zenzero è un rimedio molto valido in caso di raffreddore e la modalitá che io trovo assolutamente efficace contro il raffreddore è quella di preparare una buona tisana con lo zenzero fresco.


È ottima da bere, ma anche da utilizzare inalando il vapore che sprigiona quando l'acqua è bollente. Si prepara semplicemente sbucciando una radice di zenzero fresco, tagliandola in piccoli pezzetti, per 1 persona, ne bastano 2/3 pezzetti, essendo molto forte e leggermente piccante. Per preparare una perfetta tisana, basta far bollire l’acqua e lo zenzero per circa quattro minuti, si spegne la fiamma e si aggiunge il succo di limone spremuto fresco, si cola il tutto e, se piace, si aggiunge un pizzico di cannella.

Proteggersi con un integratore speciale

I Cinesi, da millenni, sono profondi cultori dell'arte di curarsi naturalmente. Tra i rimedi maggiormente utilizzati dalla Medicina Tradizionale Cinese ci sono funghi officinali che vengono utilizzati soprattutto per la prevenzione delle malattie. In effetti il medico dell’Imperatore nell’antica Cina aveva la vita garantita solo finchè l’Imperatore non si ammalava!

Tra i diversi funghi dalle virtù curative il Ganoderma (Reishi) è sicuramente il più conosciuto e apprezzato. E’ un fungo di primissima qualità e anche assolutamente innocuo (ci sono numerosi studi clinici che lo dimostrano) che può essere consumato per lunghi periodi senza causare effetti collaterali.


E non è l'unico fungo dalle proprietà benefiche; si conoscono anche lo Shitake, il Cordyceps, e l’Agaricus Blazei che in particolare è conosciuto come il “fungo della vita” in quanto stimola l’attività immunitaria ed in più grazie al betaglucano, di cui è ricco, aiuta il corpo a proteggersi dagli influssi ambientali esterni.

Quindi perfetto per rispedire al mittente il raffreddore non appena fa capolino.

Se vi state chiedendo dove trovare questi meravigliosi prodotti della natura, nessun problema. C’è un integratore molto particolare che li concentra tutti. E’ un vero e proprio guardiano della nostra saluta che aiuta le difese immunitarie a svolgere in modo efficiente la loro funzione.

E’ molto versatile nell’utilizzo e io lo consiglio sia in modalità preventiva con un ciclo di un paio di mesi all’inizio della stagione fredda, che nella fase acuta quando compaiono i primi sintomi. Chi vuole saperne di più lo trova qui.

Di Anna Cuva

103 visualizzazioni
  • Grey Instagram Icon
  • bongarzone facebook
  • Twitter Stefano Bongarzone
  • youtube stefano bongarzone

© 2023 by Blogarzone. Proudly created with B•Creative