• Blogarzone

Bongarzone, una realtà straordinaria

Aggiornato il: 4 giu 2019


Nella vita non si finisce mai di imparare, questo è certo. E quando ad "insegnare" è un vero esperto dell'hairstyle e del make up, non possiamo che farne tesoro.

A tal proposito, oggi parliamo con l'hair designer & make up artist Stefano Bongarzone che, attraverso le sue domande, ci racconterà la sua storia, i suoi punti fermi, ciò che lui per primo ha imparato in questi 30 anni di attività ed il suo vissuto come artista e come imprenditore.

Ciao Stefano, ti ringrazio prima di tutto per il tuo tempo. Partiamo subito: raccontaci in breve la tua attività. Un laboratorio di vita dove la ricerca e l’innovazione si legano ad un classico rivisitato e sempre attento alle esigenze del cliente e del suo vivere. Tutto è considerato come un lavoro primario: colore dei capelli, taglio e modellazione vivono di sinergie. Per noi il sorriso della cliente alla fine del lavoro è il vero risultato. Come e quando hai iniziato la tua attività? 33 anni fa è iniziata la mia attività e nel 1986 ho aperto il primo salone. È iniziata per pura passione.

Come e quando è nata la tua passione per questo lavoro? Difficile ricordare un momento preciso in quanto non c’è solo passione, ma credo si possa parlare di predisposizione.

Com’è cambiato il progetto nel corso degli anni? Il progetto non è mai cambiato, ma si è trasformato dopo aver riconosciuto il punto fermo che è dedicarsi al cliente finale. La trasformazione è continua in quanto il nostro è un vero lavoro in evoluzione; nulla è fermo, ma si abbina al passato solo come punto di riferimento e come senso iconico della vita.

C’è un motivo particolare per il quale hai scelto questa zona della città? Se sì, quale? Sì, questa zona perché la trovo strategica, elegante e la considero il nuovo centro di Roma, nel senso che resta una delle zone più facili da raggiungere della città. La considero l’eleganza discreta.

Cosa secondo te rende la tua attività straordinaria e perché? In realtà tutto. Ma straordinario è il fatto che le persone continuino a scegliermi come riferimento alla loro immagine. È straordinaria perchè la mia attività vive a largo raggio, e potendomi occupare di capelli, trucco, immagine e costume mi permette di non conoscere mai la noia.

Quale pensi che sia il tuo “valore aggiunto”, l'elemento che la distingue maggiormente rispetto alle altre realtà? Il senso di realtà che mi porta a capire le vere esigenze della cliente e di essere in grado di abbinarle alle tendenze che non sono per me religione, ma solo uno strumento da abbinare alla donna senza fagocitarla mai.

Ci puoi raccontare qualche curiosità sulla tua attività? Non ci sono grandi curiosità, perchè sono tutte ormai da sempre raccontate, ma se ci dovessimo soffermare al nome del negozio, che ovviamente si chiama come me e con il mio cognome, è il fatto che ho trovato da soli 15 anni veramente “cacofonico” il mio cognome.

Qual è l’aspetto più piacevole della tua attività? Difficile trovare un aspetto più piacevole, ce ne sono molti. Ma sicuramente, come aspetto primario, piacevole è quando mi si affida e mi si delega la propria persona; in quel momento io mi sento così responsabile e subentra la parte sentimentale ed emotiva della mia attività. Quindi non scelgo come se vivessi in un catalogo.

C’è qualche altro aspetto che vorresti sottolineare? C’è sempre un aspetto che vorrei sottolineare, ma in questo momento mi resta difficile trovarlo in quanto mi sento in un momento piena creatività, quindi soddisfatto da quello che sto facendo.

Fingiamo di non conoscere il tuo spazio. Cosa dovremmo aspettarci di trovare, entrando per la prima volta? Un vero laboratorio creativo, poco formale, maschile, scarno e allo stesso tempo molto ricco di strumenti. Quali sono i progetti per il futuro? Rendere tutto più piccolo, privo di orpelli e sempre più vicino alla gente. Un ringraziamento speciale a Stefano Bongarzone per la disponibilità. Per chi volesse scoprire da vicino il suo lavoro, potete trovare il salone Bongarzone a Roma in via Agri 26!


23 visualizzazioni
  • Grey Instagram Icon
  • bongarzone facebook
  • Twitter Stefano Bongarzone
  • youtube stefano bongarzone

© 2023 by Blogarzone. Proudly created with B•Creative