• Blogarzone

Albicocche, proprietà e benefici del frutto dell'estate

Anna Cuva, naturopata e fondatrice del blog "Magre in Menopausa", ci racconta tutti i segreti nutritivi delle albicocche e qualche consiglio su come utilizzarle.



Sicuramente tutti sanno che alla base di una corretta alimentazione c’è la giusta assunzione di acqua, almeno un paio di litri al giorno.

Questo perché con l'acqua ci riforniamo di sali minerali e altri nutrienti, diluiamo il cibo nella fase digestiva, eliminiamo le scorie del metabolismo e regoliamo meglio la temperatura del corpo.

Quindi bere d’estate è assolutamente indispensabile!

Uno dei modi migliori per idratarsi è quello di assumere l’acqua contenuta nella frutta, e oggi voglio parlarvi di un frutto squisito che abbiamo a disposizione d’estate: le albicocche.

Il loro nome scientifico è Prunus Armeniaca, ed erano note sin dai tempi antichi, tanto che nella Cina del 3000 a.c. venivano gustate e amate dalle donne per stimolare la loro fertilità.


Nel Mediterraneo le albicocche furono introdotte dagli Arabi. Sono ricche di tanti antiossidanti che rallentano l’invecchiamento cellulare come betacarotene, luteina e zeaxantina.

L’alta presenza di minerali come potassio, fosforo, sodio, ferro e calcio ne fanno un valido supporto in casi di anemia e spossatezza; soprattutto il potassio aiuta anche nell’attività fisica, durante i mesi estivi.

Come tutta la frutta, le albicocche sono ricche delle fibre necessarie per il regolare funzionamento intestinale e hanno una blanda azione lassativa grazie alla presenza di sorbitolo.

La polpa delle albicocche è morbida e la loro buccia è vellutata e sottile.

Io consiglio sempre di scegliere frutti bio o comunque non trattati per poter gustare le albicocche direttamente con la buccia perché questa è la principale fonte delle loro sostanze nutritive.


Ecco i preziosi benefici delle albicocche che ce le faranno apprezzare durante tutta l’estate:

- Proteggono la pelle dal sole: grazie alle vitamine E e C e al betacarotene di cui sono ricche, la pelle si mantiene giovane ed elastica nonostante l’attacco dei raggi ultravioletti del sole;

- Eccellenti salva- vista: i loro antiossidanti proteggono gli occhi dallo stress ossidativo causa di malattie croniche come la degenerazione maculare della retina;

- Mantengono idratato l’organismo: Ricche di potassio riequilibrano i liquidi del nostro organismo soprattutto in estate quando si suda tanto e le temperature aumentano considerevolmente;

- Riducono la glicemia: le albicocche contengono l’acido abscissico (Aba), un fitormone che controlla la presenza degli zuccheri nel sangue. Utili nella prevenzione dell’insulino-resistenza e del diabete;

- Regolano la funzione intestinale: dalle proprietà lassative questi frutti depurano il colon dalle scorie e tossine fonte di stipsi, gonfiori e fermentazioni intestinali;

- Utili per contrastare i fastidiosi sintomi della menopausa: le albicocche contengono un minerale chiamato boro. Esso contribuisce all’assorbimento del calcio. Previene l’osteoporosi. Quando si è in menopausa sono efficaci per ridurre lo stress tipico di questo periodo. Rinforzano il cervello e le sue funzioni.

Potrete gustare le albicocche così come sono oppure aggiungerle alle vostre macedonie, usarle come ingredienti per frullati, succhi fatti in casa e gelati oppure per preparare delle confetture.

E a questo proposito vi do 2 ricette facili e veloci per gustare le albicocche in un modo nuovo:

- Ricetta Succo di albicocca fatto in casa senza zucchero

Ingredienti: 1kg di albicocche mature, 50g di radice di zenzero

Privare le albicocche del nocciolo, quindi tagliarle a tocchetti e metterle in una casseruola in acciaio inox.

Unire 2 tazze di acqua e portare a ebollizione.

Unire lo zenzero a fettine sottili e lasciare bollire lentamente per 5 minuti. Quindi frullare con il frullatore a immersione, e bollire per altri 3 minuti su fiamma bassa, poi imbottigliare e chiudere ermeticamente.

Quando sono fredde, mettere le bottigliette in frigo: una volta aperte, il succo va bevuto subito. Se le bottiglie sono chiuse, il succo si conserva per una ventina di giorni.


- Frullato di albicocca contro la fame nervosa

Frullare 2 carote, 2 albicocche mature, 2 fettine di melone, mezza tazza di latte di riso e una banana. Unire un cucchiaino di semi di girasole e 2 cubetti di ghiaccio. Bere subito per evitare l’ossidazione dei preziosi nutrienti di questa preparazione. Di Anna Cuva

93 visualizzazioni
  • Grey Instagram Icon
  • bongarzone facebook
  • Twitter Stefano Bongarzone
  • youtube stefano bongarzone

© 2023 by Blogarzone. Proudly created with B•Creative