• Blogarzone

Aiutiamo il nostro fegato!

I consigli della naturopata Anna Cuva per depurare il fegato e riequilibrare l'organismo.

A chi non piace una golosa ciambella super soffice?

Credo proprio a tutte… Ma quando la ciambella è intorno alla pancia, quella proprio non ci piace!

Eppure, uno dei problemi più comuni che sento è quello del grasso localizzato sulla pancia.

L’altro giorno una cliente mi ha detto di sentirsi come se la sua forma del corpo fosse cambiata, passando da una clessidra a una mela… Rende l’idea vero?


L’effetto mela è il grasso della pancia e purtroppo non c'è niente di buono in questo.

Il grasso della pancia è tecnicamente chiamato "grasso viscerale" perché si sviluppa intorno ad organi importanti come il fegato, lo stomaco e l'intestino.

E quel grasso influisce sul modo in cui i tuoi organi lavorano.

L’organo che piú ne risente è il fegato che non riuscendo piú fare bene il suo lavoro di depurazione, fa accumulare nel corpo una quantitá eccessiva di tossine.

Ecco quindi che ci si sente stanche, affaticate e nei casi piú critici in preda alle allergie stagionali.

Sí, anche le allergie dipendono in gran parte da un fegato appesantito.

Per fortuna abbiamo sempre la Naturopatia dalla nostra parte e la bella notizia è che il fegato è un organo che possiamo disintossicare senza problemi.


Vediamo i principali accorgimenti!


Introdurre nella dieta quotidiana verdure ricche di fibre che accelerano l’eliminazione delle tossine dal corpo:

  • Cavolfiore

  • Broccoli

  • Verdure a foglia verde (cicoria, spinaci, tarassaco, crescione)

  • Cavoletti di Bruxelles

  • Sedano

  • Asparagi

  • Erbe aromatiche e spezie (prezzemolo, menta, coriandolo, basilico, zenzero)


Poi lo possiamo aiutare con integratori a base di:

  • Cardo mariano che contenendo silimarina aiuta la disintossicazione e allo stesso tempo ha un’azione epatoprotettiva

  • Tarassaco che ha proprietá depurative e diuretiche

  • Vitamine del gruppo B: sono le amiche del fegato e ne migliorano la funzionalità metabolica

A questo punto la domanda sorge spontanea: come orientarsi nella scelta di un integratore?

Ed ecco a voi 3 semplici criteri per fare un’ottima scelta:

  1. Non orientarsi in base al prezzo, ma verificando la quantitá di principio attivo contenuta.

  2. Non scegliere un singolo principio attivo, ma un prodotto costituito da un insieme sinergico di attivi

  3. Preferire prodotti privi di conservanti e vitamine di sintesi chimica.

Un prodotto di qualitá elevatissima che risponde a tutti questi tre criteri e lavora in modo specifico su fegato e digestione lo trovate qui; bastano 3 capsule al giorno a colazione, pranzo e cena e il vostro fegato vi ringrazierá e alla ciambella sulla pancia potrete dire bye-bye!


Anna Cuva

257 visualizzazioni
  • Grey Instagram Icon
  • bongarzone facebook
  • Twitter Stefano Bongarzone
  • youtube stefano bongarzone

© 2023 by Blogarzone. Proudly created with B•Creative